Rinnovamento della struttura direttiva dell’Istituto


L’IsAG, Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie, compirà il terzo anno di età a metà del 2013. Nel corso della sua giovane storia, e in particolare negli ultimi dodici mesi, ha compiuto grossi passi avanti. Nel 2012 l’IsAG ha cominciato a organizzare con regolarità convegni d’alto livello, presso sedi istituzionali come la Camera dei Deputati o l’Ambasciata del Brasile, godendo d’elevati patrocini come quelli del Ministero degli Affari Esteri o del Ministero dello Sviluppo Economico, coinvolgendo illustri diplomatici e funzionari pubblici. La nuova rivista dell’IsAG, Geopolitica, è riuscita immediatamente ad affermarsi come uno dei punti di riferimento per i cultori della materia. L’organico dell’Istituto si è arricchito di nuovi collaboratori, per lo più giovani ma preparati studiosi del settore.
Pur mantenendo la sua essenza d’associazione di promozione sociale, senza fini di lucro e fondata sul volontariato, l’IsAG è riuscito a farsi spazio nell’ambito degli affari internazionali e della diplomazia pubblica in Italia. Ciò pone però l’Istituto di fronte a nuove e più impegnative sfide per la sua costante crescita e la realizzazione dei fini statutari.
A tal fine, il 25 gennaio 2013 l’assemblea direttiva dell’Istituto ha sancito di procedere a una ridefinizione della sua struttura dirigente. Con effetto immediato Giacomo Guarini, Daniele Scalea e Enrico Verga hanno ricevuto gl’incarichi rispettivamente di direttore amministrativo, direttore generale e direttore per gli affari pubblici.
Daniele Scalea ha fondato l’IsAG e Geopolitica assieme a Tiberio Graziani. Fino ad oggi è stato segretario scientifico dell’Istituto, e manterrà il compito di coordinarne l’attività di ricerca. Conserva inoltre la funzione di condirettore della rivista e di direttore del programma di ricerca “Diritti umani e interventismo”.
Enrico Verga ha iniziato a collaborare con l’IsAG nel 2010, fungendo da direttore delle relazioni istituzionali. L’incarico di direttore per gli affari pubblici è un ampliamento delle sue competenze e funzioni.
Giacomo Guarini ha cominciato a collaborare con l’IsAG nel 2011, distinguendosi fin da subito come uno dei suoi animatori più attivi. Anche dopo la promozione a direttore amministrativo mantiene la direzione del programma di ricerca “Dialogo di civiltà”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail