«La Russia e il Mediterraneo: storia, cultura, geopolitica» a Palermo


Sin dall’antichità il Mar Mediterraneo ha rappresentato uno straordinario incrocio di culture in cui la storia dell’Europa si intreccia a quella del Nordafrica e del Vicino Oriente. Se l’Italia si trova al cuore di questo “mare fra le terre”, la Russia è sempre stata un attore importante della regione, anche grazie al suo sbocco sul Mar Nero, vero e proprio fratello d’Oriente del Mediterraneo. La stabilità regionale è oggi un obiettivo comune ai due Paesi, che proprio nel Mediterraneo possono trovare opportunità di cooperazione bilaterale. Il Colloquium italo-russo dell’IsAG, ciclo di eventi annuale giunto alla sua seconda edizione, ha dedicato il suo primo seminario internazionale del 2014 al tema dei rapporti storici, culturali e geopolitici della Russia con il Mediterraneo nella splendida cornice dell’isola di Sicilia.

La conferenza La Russia e il Mediterraneo: storia, cultura, geopolitica si è svolta lunedì 28 aprile 2014 alle ore 10.00 presso la Sala Gialla del Palazzo dei Normanni, in Piazza del Parlamento 1 a Palermo.

Il ciclo “Colloquium Italo-Russo” è stato lanciato dall’IsAG lo scorso anno al fine di favorire il rafforzamento delle relazioni amichevoli e della cooperazione pratica tra Italia e Federazione Russa. Il Colloquium ambisce a essere un punto di riferimento nel dialogo tra i due paesi, coinvolgendo non solo i rappresentanti ufficiali ma in primo luogo le società civili, come base imprescindibile per creare un rapporto di fiducia solido e duraturo.

Sono disponibili:

  • Locandina col programma [vedi]
  • Resoconto [leggi]
  • Intervento di John Laughland [leggi]
  • Articolo da “La Voce della Russia” [vedi]
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail