L’Islam Gentile del Kazakhstan: convegno alla Camera il 9 dicembre


immagine-locandina091215L’Islam gentile: tolleranza e convivenza religiosa in Kazakhstan è il tema del convegno – organizzato da IsAG in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica del Kazakhstan in Italia – che si terrà mercoledì 9 dicembre 2015, dalle ore 15 alle ore 17.30, presso l’Aula del Palazzo dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati, in Via di Campo Marzio 78, Roma.

L’acuirsi dello scontro interreligioso nel Vicino Oriente ha indotto molti cristiani della regione a emigrare. Comunità storiche, plurisecolari e fino a pochi anni fa popolose, come quelle dei cristiani d’Iraq o di Siria, stanno letteralmente scomparendo sotto la minaccia di Da’ish e altri gruppi estremisti islamici. Persecuzioni e discriminazioni non riguardano solo i cristiani, ma anche comunità come quella yazida, e non sono opera solo di terroristi ed estremisti ma talvolta di Stati legittimi. Malgrado la lunga tradizione di tolleranza osservabile nella storia dell’Islam, oggi molti si chiedono se sia ancora possibile per una minoranza religiosa sopravvivere senza discriminazioni in uno Stato a maggioranza musulmana. Una risposta positiva la fornisce il caso, poco noto al grande pubblico ma significativo, del Kazakhstan. Repubblica centrasiatica a maggioranza musulmana e reduce da un’esperienza di “colonizzazione” a opera di uno Stato cristiano, sin dall’indipendenza ha rigettato opzioni islamiste radicali o di “rivincita” anti-cristiana per portare avanti una peculiare politica di “unità nella diversità”. Di questa scelta, atta a valorizzare la propria identità musulmana ma nel contempo recepire i fondamenti della laicità occidentale, beneficiano non solo i numerosi cristiani ma anche la miriade di altre confessioni minori che si trovano nel paese.

Questo convegno riunisce esperti e studiosi per discutere del caso kazako, dei suoi risultati e criticità, della sua eventuale esportabilità in altri contesti musulmani, nel più ampio quadro dei rapporti fra Islam e Occidente e avendo di fronte quesiti epocali come quello della compatibilità tra Islam e democrazia laica e liberale. Interverranno sul tema Alessandra Benignetti (Ricercatrice Associata IsAG), Federico De Renzi (turcologo), Fabio Grassi (Professore di Storia dell’Europa Orientale, Università Sapienza) e Biancamaria Scarcia Amoretti (islamologa, Professoressa Emerita dell’Università Sapienza). Nel corso della conferenza sarà inoltre presentato dai due autori Dario Citati e Alessandro Lundini il volume IsAG L’Unità nella diversità. Religioni, etnie e civiltà del Kazakhstan contemporaneo. Interverranno inoltre Tiberio Graziani e Daniele Scalea (rispettivamente Presidente e Direttore Generale dell’IsAG), l’On. Renzo Carella come ospite a nome della Camera dei Deputati, e un rappresentante dell’Ambasciata del Kazakhstan in Italia.

La locandina col programma completo può essere consultata cliccando qui.
Per partecipare alla discussione sulle reti sociali l’hashtag è #IslamGentile.

La partecipazione è riservata agli iscritti entro il 7 dicembre tramite il seguente modulo in linea. L’ingresso di uditori non registrati sarà consentito a discrezione dell’Organizzatore e della Camera dei Deputati. Per i signori uomini sono obbligatori giacca e cravatta.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail