«Turchia potrebbe convergere verso interessi occidentali»: Alessio Stilo a L’Indro


L'IndroIl 9 febbraio 2016 Alessio Stilo, Ricercatore associato dell’IsAG, ha rilasciato alcuni commenti concernenti i recenti sviluppi delle relazioni tra Germania e Turchia e la questione profughi, nell’ambito di un’intervista a cura di Giuseppe Lombardo per un articolo pubblicato su “L’Indro”.

L’articolo può essere letto cliccando qui.

Alessio Stilo ha espresso una certa perplessità in merito all’efficacia dell’eventuale coinvolgimento della NATO nella gestione dei profughi siriani, così come auspicato da Turchia e Germania, soprattutto in virtù di due elementi: la mancanza di unanimità, in seno all’Alleanza, in merito alla risoluzione del conflitto siriano e i possibili attriti con uno dei principali attori in gioco, la Russia.

Nell’analizzare il recente riavvicinamento tra Turchia e Germania, dovuto al comune interesse nella gestione dei flussi migratori, il Dott. Stilo ha evidenziato come il proposito turco di aderire all’Unione Europea non sia mai stato accantonato da Ankara, sebbene esso sia divenuto solo una delle diverse linee direttrici nel perseguimento di una politica estera multivettoriale e strategicamente autonoma. Tuttavia, fa notare Stilo, gli sconvolgimenti regionali degli ultimi anni e le recenti frizioni con la Russia, insieme alla volontà di ritagliarsi un proprio ruolo nella Siria post-conflitto, potrebbero spingere – come alcune tendenze in atto sembrerebbero confermare – la Turchia a una parziale convergenza con alcuni interessi occidentali.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail