Il terrorismo islamico in Africa Occidentale – F. Brunello Zanitti a “Radio Cusano Campus”


Francesco Brunello Zanitti, Direttore Scientifico dell’IsAG, è stato intervistato il 14 marzo durante la trasmissione Il mondo è piccolo, rubrica di “Radio Cusano Campus” condotta da Fabio Stefanelli, per commentare i recenti attentati che hanno colpito la Costa d’Avorio.

radio_cusano_campus.e6xrn6kkqggs4ocgo80880ggg.brydu4hw7fso0k00sowcc8ko4.th
L’intervento può essere riascoltato cliccando qui.

Il dott. Brunello Zanitti ha collegato l’attentato ad altri paesi colpiti in Africa Occidentale (Mali, novembre 2015 e Burkina Faso, gennaio 2016), soffermandosi sul fatto che nel particolare caso della Costa d’Avorio, Al Qaeda nel Maghreb Islamico abbia voluto colpire un paese relativamente stabile. Si tratta pertanto di un messaggio inteso a rafforzare l’idea che i terroristi possono colpire gli alleati dell’Occidente e gli interessi di quest’ultimo ovunque.

Per quanto concerne l’Africa in generale e il terrorismo, il dott. Brunello Zanitti ha fatto riferimento ad altre situazioni d’instabilità, come i territori di confine del Camerun con Nigeria e Ciad, oltre a traffici di droga e di esseri umani che dall’Africa Occidentale, e in particolare da Niger e Mali, sono diretti verso il Mediterraneo. Un problema per il futuro di questa regione è rappresentato dalla graduale perdita di legittimità statale a favore del radicalismo, che attira in particolare i giovani in un contesto sociale caratterizzato da diseguaglianze, povertà e tensioni interreligiose.

A conclusione dell’intervista, il dott. Stefanelli e il dott. Brunello Zanitti hanno discusso della recente sinergia tra l’Università degli Studi “Niccolò Cusano” di Roma e l’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie finalizzata all’attivazione del Master universitario di I livello in Antiterrorismo Internazionale.

Per approfondire: [clicca]

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail