L’attacco terroristico in Giordania. Valeria Ruggiu a Radio Cusano


La dott.ssa Valeria Ruggiu, direttrice del Programma “Nord Africa e Vicino Oriente”, è stata intervistata lunedì 19 dicembre durante la trasmissione Il mondo è piccolo, rubrica di Radio Cusano Campus, condotta da Daniel Moretti, in riferimento all’attentato terroristico del 18 dicembre, avvenuto al castello di Kerak, in Giordania, e ha fatto il punto sulla situazione del paese.
L’intervista può essere riascoltata cliccando qui.

In relazione all’attentato del 18 dicembre, la dott.ssa Ruggiu ha sottolineato che colpire un luogo turistico è una pratica ormai comune per attirare l’attenzione internazionale. Le dinamiche dell’attentato non sono chiare, ma non si esclude una operazione di sicurezza finita male. In un paese come la Giordania, infatti, è spesso difficile accertare le esatte circostanze degli eventi. L’intervento si è poi spostato su questioni più generali relative in particolare al problema dell’immigrazione siriana sul suolo giordano, che solleva problemi riguardanti l’equa distribuzione delle risorse, tra cui, in primis, l’acqua.

La questione siriana si aggiunge alle tensioni legate alla storica presenza palestinese, iniziata nel 1948 e rinvigoritasi di volta in volta, in occasione dei vari conflitti israelo-palestinesi. Tuttavia, soprattutto dinanzi alle questioni legate alla sicurezza, questa dicotomia Giordani-palestinesi tende ad affievolirsi.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail