L’attentato di Istanbul: Tiberio Graziani a Rai 1 e Radio 1


Domenica 1 gennaio, Tiberio Graziani, Presidente dell’IsAG, Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie, è stato intervistato nel corso della trasmissione speciale di Radio Uno dedicata all’attentato di Istanbul.

Secondo Graziani, la Turchia è diventata un bersaglio dell’Isis per almeno tre principali fattori: a) la politica ambivalente condotta da Erdogan nei confronti del Califfato; b) il riavvicinamento a Mosca; c) la frattura istituzionale che si è aperta con il tentato “golpe” della scorsa estate che, evidentemente, ha aperto falle nel sistema di sicurezza ed intelligence.

Nello stesso giorno, il Presidente dell’IsAG ha partecipato, con Gianni Cipriani, direttore di Globalist, al programma di RAI Uno “Uno mattina in famiglia”, condotto da Tiberio Timperi ed Ingrid Muccitelli, per analizzare, a partire dall’attentato di Istanbul, le strategie dell’Isis e del fondamentalismo islamico. In particolare, Graziani ha ricostruito, a far data dalla prima guerra del Golfo, il quadro geostrategico in cui si inserisce l’attuale crisi regionale.

La puntata di “Unomattina in famiglia” può essere rivista cliccando qui.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail