“Sistemi giuridici – Diritto e Geopolitica”. La nuova pubblicazione CEDAM con contributi di autori IsAG


Sistemi giuridici – Diritto e Geopolitica

È stato pubblicato per CEDAM il volume Sistemi giuridici – Diritto e Geopolitica (pp. 208, € 22).

L’opera, curata dal Prof. Raffaele Torino (Università Roma Tre) con la collaborazione di Giacomo Guarini (IsAG), è una raccolta di saggi redatti da studiosi dell’IsAG (Pietro Longo, Giuliano Luongo, Marianna Griffini, Simona Bottoni, Massimiliano Porto, Valentina Gullo, Francesco Brunello Zanitti, Alessandro Lundini) aventi ad oggetto i sistemi giuridici di alcuni paesi non strettamente afferenti alla tradizione giuridica occidentale. Ciascun saggio offre anche una introduzione di carattere generale ove è data particolare attenzione agli elementi di rilevanza geopolitica, che vanno dunque ad integrare la trattazione dei profili giuridici dei singoli paesi.

Fra gli elementi di peculiarità degli ordinamenti analizzati si segnalano esemplificativamente: la dialettica del diritto positivo con quello di matrice religiosa e tribale in Africa (rispettivamente nelle esperienze tunisina e nigeriana); il diritto forestale in Brasile, fra esigenze di sviluppo economico e responsabilità – anche globale – di tutela del patrimonio naturale; la contrattualistica commerciale in Cina fra pratiche socio-culturali tradizionali (guanxi) e sviluppo di una legislazione più sensibile alle esigenze degli investitori stranieri; l’esperienza giapponese di fronte alle istanze di superamento del “pacifismo” costituzionale e alle esigenze di tutela della donna nel diritto di famiglia e del lavoro; il multiculturalismo costituzionale e la dialettica fra diritto e caste nell’ordinamento indiano; l’evoluzione del diritto in Russia a partire dal periodo sovietico e la tutela dei diritti fondamentali nella prospettiva attuale.

Tutti gli ordinamenti giuridici considerati afferiscono a realtà di precipuo interesse anche sul piano geopolitico in relazione ai mutamenti degli assetti internazionali. Si pensi al crescente peso assunto anche in prospettiva globale da paesi come Cina, Russia, India e Brasile; al ruolo sempre rilevante del Giappone e alle nuove sfide che gli si pongono nel pivotdell’Asia-Pacifico; alla Nigeria fra le tensioni e instabilità interne (anche legate al terrorismo) e lo sviluppo economico di primaria rilevanza nel continente africano; alla Tunisia, epicentro del vasto quanto profondo fenomeno di rivolgimento dell’area vicino e medio-orientale a partire dalle cosiddette “Primavere arabe”.

Tentativo dell’opera è allora – come dichiarato dal curatore nella prefazione – quello di unire «alla analisi geopolitica gli strumenti della ricerca giuridica, con l’obiettivo di una visione e comprensione più ampia del soggetto geopolitico e del rispettivo sistema di diritto» (R. Torino, p. IX). Si tratta di un approccio già perseguito dal Prof. Torino nelle lezioni tenute nel suo corso di Fondamenti di Diritto Comparato (Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni internazionali, Università di Roma Tre) all’interno del quale sono state sviluppate le ricerche e gli interventi degli studiosi dell’IsAG recepiti nel presente volume, che costituiscono dunque il prodotto di uno sforzo congiunto per un’analisi multiprospettica della complessità del reale, tanto più opportuna di fronte agli incerti e mutevoli scenari dell’attuale contesto globale.

Indice degli argomenti

Acquistare

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail